Regione Lombardia

Alle Farfalle il Premio «Beato Talamoni»

Pubblicato il 5 ottobre 2018 • DesioCittà , Sport

Mercoledì la cerimonia. Alla squadra nazionale di ginnastica ritmica il massimo riconoscimento della Provincia di Monza e Brianza. Roberto Corti: «Un premio alla loro forza e determinazione, ma anche a Desio che le ospita da quasi vent’anni».

A settembre l’inaugurazione dell’«Accademia internazionale di ginnastica ritmica» e poi le tre medaglie (tra cui l’argento nel concorso a squadre) ai mondiali di Sofia. Adesso il Premio «Beato Talamoni», il massimo riconoscimento provinciale istituito in occasione dell’anniversario del Santo Patrono della Brianza, Luigi Talamoni. Per le «Farfalle» azzurre è d’avvero un autunno d’oro.

Il «Talamoni» alle «Farfalle». Ieri (mercoledì 3 ottobre) Emanuela Maccarani, direttore tecnico della Nazionale di ginnastica ritmica, presso la sede della Provincia, è stata premiata dal presidente Roberto Invernizzi e dal sindaco Roberto Corti.

Un esempio per i più giovani. «Questo premio - ha dichiarato il sindaco Roberto Corti, visibilmente soddisfatto – è uno stimolo, soprattutto per i più giovani. Le Farfalle sono un esempio di come lo sport significhi sacrificio, passione, determinazione e rispetto delle regole. Rispetto, è la parola chiave. Per tutti, compagni e avversari, sia nello sport che nella vita di tutti i giorni. E queste ragazze, con il loro lavoro e con i loro risultati, lo dimostrano».

Le più vincenti d’Italia. Con più di 150 medaglie conquistate, la nazionale di ginnastica ritmica è la squadra più vincente d’Italia. Una collezione di successi confermati anche con le performance straordinarie negli ultimi Mondiali che hanno assicurato alle «Farfalle» (Anna Basta, Martina Centofanti, Letizia Cicconcelli, Agnese Duranti, Alessia Maurelli e Martina Santandrea) il «pass» per le Olimpiadi di Tokio 2020.

Un premio per Desio. «Questo, però, è un premio anche per la città, conclude il Sindaco. Da quasi vent’anni, dal 2001, le ginnaste della Nazionale si allenano a Desio, la loro seconda casa. Qui, anche grazie al supporto e al sostegno concreto della “San Giorgio ‘79”, sono cresciute e con la città hanno sviluppato legami e relazioni forti. Desio e le Farfalle sono un connubio vincente che ha contribuito a trasformare un sogno in una realtà, l’Accademia Internazionale di Ginnastica ritmica. Un luogo speciale dove le ginnaste si possono allenare e che rende la Brianza la patria della ginnastica italiana».