Regione Lombardia

Dal Comune un sostegno per chi fa fatica a pagare l'affitto

Pubblicato il 19 aprile 2019 • Comune , Sociale

 

La giunta comunale ha approvato la delibera che stanzia le risorse da destinare al sostegno dei “morosi incolpevoli”, ovvero a coloro che per problemi diversi e indicati in delibera, non riescono a pagare l’affitto.

La delibera autorizza la spesa di risorse trasferite da Governo e Regione Lombardia, che ammontano a circa 150 mila euro tra fondi stanziati nel 2018 e residui non utilizzati dagli aventi diritto residenti a Desio nel precedente esercizio.

Il provvedimento individua le cause in base alle quali i desiani potranno accedere alla misura di sostegno, tra cui licenziamenti, mobilità, cassa integrazione, mancato rinnovo di contratti a termine, malattia grave oppure ancora riduzione del reddito verificata tramite una ricognizione dell’Agenzia delle entrate.

I contributi possono arrivare ad un massimo di 8 mila euro per sanare morosità incolpevole accertata dal Comune di Desio e contestuale rinuncia da parte del proprietario all’esecuzione del provvedimento di rilascio dell’immobile. Fino a 6 mila euro invece per ristorare il proprietario dei canoni non pagati a patto che differisca l’esecuzione di sfratto fintanto che l’inquilino non riesca a trovare una soluzione alternativa.

“Si tratta di un provvedimento che cerca di tamponare una situazione che per alcune famiglie rischia di diventare drammaticamente insostenibile – commenta l’assessore alle politiche abitative Stefano Bruno Guidotti. Un piccolo sostegno che può però alleviare e dare una speranza a chi pensa di non averne più”.

 

VAI ALLA PAGINA BANDI DI SOSTEGNO PER L'ABITARE