Regione Lombardia

«Desio dal vivo», è tempo di «baskin»

Pubblicato il 13 giugno 2018 • DesioCittà , Sociale , Sport

Stasera in piazza Conciliazione. Sport integrato per atleti normodotati e disabili: si ispira al basket, ma con regole adattate agli atleti in campo. 

Ogni giocatore ha un ruolo definito in base alle proprie capacità di correre, muoversi o spostarsi e ha un avversario diretto dello stesso livello. I canestri sono sei, di cui due sono più bassi e laterali. È il «Baskin», cioè il basket inclusivo, una disciplina sportiva «mista» che vede scendere in campo insieme ragazzi e ragazze, con e senza disabilità fisica o mentale, e che si ispira al basket.

E stasera (mercoledì 13 giugno), nell’ambito della stagione estiva dei mercoledì sera di «Desio dal vivo», in piazza Conciliazione gli atleti «TikiTaka» sfideranno la «Polisportiva San Carlo» di Rho.

Il «Baskin» è nato agli inizi del Duemila a Cremona, in una scuola media, dall’idea di Antonio Bodini, padre di un'alunna disabile, e Fausto Capellini, insegnante di Scienze motorie, di adattare il gioco del basket per permettere a chiunque una reale partecipazione al gioco:  non è più la persona ad adattarsi al gioco, ma lo sport ad adattarsi alle diverse potenzialità delle persone. Non un semplice «gioco», ma un vero e proprio «sport» in cui ognuno gioca al massimo delle proprie capacità per vincere e, in relazione alle proprie capacità, svolge un compito specifico, unico e fondamentale all’interno della propria squadra. Come dimostreranno stasera gli atleti che scenderanno sul parquet di piazza Conciliazione.


(Foto tratte dalla pagina Facebook di «Baskin Rho»).