Regione Lombardia

Fumetti in Villa

Pubblicato il 13 settembre 2018 • Cultura , DesioCittà

«Brianza Comics» è tornato: la fiera dedicata al mondo del fumetto, dei cosplay e dei games è l’ultimo appuntamento con la stagione estiva di «Parco Tittoni» il 15 e 16 settembre.

Sabato 15 e domenica 16 settembre la stagione estiva di «Parco Tittoni» chiude con la seconda edizione di «Brianza Comics» (apertura cancelli ore 11 - ingresso 5 euro - ingresso due giorni 8 euro - biglietti su «Mailticket» o in cassa): due giorni di fumetti, cosplay, giochi, grandi show, concerti, attività e laboratori per grandi e piccini i a tema «Harry Potter» e «Star Wars» e area food.

Si comincia sabato 15 settembre alle 21 con «The Spleen Orchestra», un omaggio musicale e teatrale a Tim Burton. Un viaggio onirico sulle note di Danny Elfman, straordinario autore delle colonne sonore dei film di Burton, da Beetlejuice a La sposa cadavere, da Mars Attacks! a Il mistero di Sleepy Hollow.

La giornata di domenica 16 sarà dedicata Dylan Dog, il famoso «indagatore dell’incubo» creato da creato da Tiziano Sclavi e prodotto da Sergio Bonelli alla fine degli anni Ottanta. Tra gli ospiti Gianluca Curioni, uno dei più grandi collezionisti italiani di Dylan Dog e fondatore della community «Dylan Dog Web Club», e alcuni «big» del fumetto: Angelo Stano, uno dei disegnatori italiani più importanti, veterano dello staff di Dylan Dog per cui ha disegnato alcune delle più famose copertine, Giampiero Casertano, storico disegnatore dell’«indagatore dell’incubo», Davide La Rosa, giovane talento del fumetto italiano, autore di «Dio» e «Suore Ninja», new entry nello staff di Dylan Dog.

L’altro protagonista di domenica sarà Sherlock Holmes, l’investigatore ideato da Arthur Conan Doyle alla fine del XIX secolo: «Sherlock Holmes – L’orfanella imprigionata» è gioco investigativo a squadre che vedrà sfidarsi adulti e bambini (iscrizioni a convivioludico@gmail.com - inizio del gioco ore 15). I giocatori saranno portati nelle atmosfere della Londra di fine Ottocento calandosi nei panni del più famoso detective del mondo: bisognerà interrogare i personaggi della vicenda, leggere i giornali, consultare gli indizi, analizzare le prove e risolvete il caso.

Il terzo appuntamento di domenica 16 è il «Cosplay Contest». I temi sono svariati, dal mondo dei fumetti a quello del cinema, dalle serie tv ai videogiochi. Il resto lo deve fare la passione per il personaggio preferito che porta i partecipanti a vestirne i panni per imitarlo in tutto e per tutto.

In serata concerto dei «Nanowar of steel», versione goliardica del metallo pesante. La band, fondata a Roma nel 2003, gioca sul concetto di «vero metal» con ironia, dichiarando il proprio genere come «true metal parody» e Battiato e Frank Zappa come fonti di ispirazione.

Otto album all’attivo, reduci da anni intensi, che li hanno portati ad esibirsi in Italia ed all’estero con artisti internazionali come «Gamma Ray», «Mago De Oz», «Exodus», «Therion», i «Nanowar» sono anche gli autori dell’inno di «Feudalesimo e Libertà», autentico fenomeno social degli ultimi anni.