Regione Lombardia

Il Quattro Novembre, 100 anni dopo

Pubblicato il 31 ottobre 2018 • Cultura , DesioCittà Via Fratelli Cervi, 20832 Desio MB, Italia

Appuntamento sabato 3 novembre al «Parco della Resistenza». La «Marcia della Vittoria» attraverso i Comuni della Brianza: l’itinerario ideale percorso dai «ragazzi del ‘99» dalle loro case e dalle piazze dei loro paesi al fronte.

Da quando l’Italia dichiarò guerra all’Austria-Ungheria il 23 maggio 1915 al 4 novembre 1918, all’armistizio di Villa Giusti che mise la parola fine alla Prima Guerra Mondiale, furono centosessanta i desiani che morirono nelle trincee. Un tributo molto alto, se si pensa che la popolazione di Desio contava meno di 12 mila abitanti (i caduti nei 55 Comuni brianzoli furono 4.103).

Sabato 3 e domenica 4 novembre: la «Marcia della Vittoria». Numeri dietro a cui ci sono storie di uomini in carne e ossa, con le loro paure e le loro speranze, soprattutto con il ricordo degli affetti lasciati a casa. Da qui nasce l’idea della «Marcia della Vittoria», promossa dalla sezione brianzola dell’«UNUCI» («Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia»), che sabato 3 e domenica 4 novembre attraverserà i Comuni della Brianza.

Il percorso ideale dei «ragazzi del ‘99». Otto «colonne» marceranno dai limiti estremi della Provincia di Monza e Brianza (Ceriano Laghetto, Misinto, Lazzate, Briosco, Veduggio, Aicurzio, Cornate d’Adda e Busnago) fino a Monza, passando da tutti i Comuni brianzoli e rendendo omaggio a tutti i monumenti ai caduti. Il percorso ideale dei «ragazzi del ‘99»: dalle loro case e dalle piazze dei loro paesi alla sede del distretto militare di Monza fino al fronte. Gli otto percorsi, di circa 20 chilometri ciascuno, si concluderanno nel tardo pomeriggio di sabato a Vedano, Lissone, Muggiò, Biassono, Arcore, Villasanta, Concorezzo e Brugherio.

La «tappa» desiana. L’arrivo della «tappa» di Desio è previsto per le ore 15 di sabato 3 novembre davanti al Monumento ai Caduti di «Parco della Resistenza» in via Fratelli Cervi. La «colonna» composta da militari in congedo in uniforme da combattimento o storica e dai componenti delle associazioni d’arma arriverà da Misinto e concluderà la sua marcia a Lissone.

La chiusura a Monza. Il giorno dopo, domenica 4 novembre, le otto «colonne» riprenderanno la marcia verso Monza dove alle 10.30, in piazza Trento Trieste, sede del Monumento ai Caduti e simbolo del distretto militare monzese, si svolgerà la cerimonia finale.

La «Marcia della Vittoria» è promossa dall’«UNUCI» («Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia») Monza e Brianza in collaborazione con il Consiglio provinciale di Monza e della Brianza di «Assoarma», la Provincia di Monza e Brianza e l’Ufficio Scolastico per la Lombardia di Monza e Brianza, nell’ambito del «Tavolo per il Centenario della Grande Guerra» della Prefettura di Monza e Brianza.