Regione Lombardia

Influenza, via al vaccino

Pubblicato il 23 ottobre 2018 • DesioCittà

Dal 5 novembre al 5 dicembre. Ecco dove e quando vaccinarsi. La vaccinazione è gratuita per le categorie a rischio.

L'influenza è alle porte e arriva il momento di difendersi. Secondo le previsioni degli esperti, saranno circa 5 milioni gli italiani costretti a letto nel corso della stagione autunnale e invernale. Con ogni probabilità il virus di quest’anno sarà l’«AHN1» e il «virus B».

Nonostante le ipotesi dei virologi gli italiani non temono l’influenza tant’è vero solo il 59 per cento pensa che sia indicata per tutte le persone che non vogliono ammalarsi. E, infatti, la copertura vaccinale degli over 65 si è ridotta al 52 per cento (Indagine «Censis» 2017).

Per coprire questo «buco» informativo è partita la campagna di vaccinazione antinfluenzale, promossa «ASST-Monza», l’Azienda socio sanitaria territoriale brianzola.

Da lunedì 5 novembre per un mese (fino a mercoledì 5 dicembre) i vaccini saranno somministrati dai «Centri Vaccinali» della «ASST».

I residenti a Desio dovranno recarsi presso l’Ospedale (via Mazzini, 1), prenotando al «Contact Center» regionale al numero 800.638638 da telefono fisso e al numero 02/999599 da telefono cellulare (attivo da lunedì a sabato dalle 8 alle 20).

È necessario presentarsi in ambulatorio muniti di tessera sanitaria. Alle persone che effettuano la vaccinazione per patologia è richiesta la prescrizione del medico curante o altra documentazione attestante la condizione di rischio.

La vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e gratuita per i soggetti «a rischio»: anziani ultra 65enni; persone di ogni età, a partire dai 6 mesi di vita, affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza; donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza; bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico o a rischio di «Sindrome di Reye» in caso di infezione influenzale; forze dell’ordine e Vigili del fuoco; persone che, per motivi di lavoro, sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonti di infezione da virus influenzali on umani.