Regione Lombardia

Tutti sulla tavola

Pubblicato il 4 ottobre 2018 • DesioCittà , Sport

Sabato 6 ottobre in via Agnesi l’inaugurazione di «SkateTiamo», lo skatepark vincitore del Bilancio partecipativo «junior», «apre» la Festa di Desio.

Negli anni Cinquanta, quando quando si diffuse in California, era simbolo della controcultura, di trasgressione e libertà. Erano gli anni della «Beat generation». Dopo quasi settant’anni, lo skateboard è ancora vivo. Ha perso il suo contenuto «politico» e da sport da strada è diventato una disciplina sportiva «ufficiale» con la promozione a Tokyo 2020.

L’inaugurazione. E, sabato 6 ottobre, gli appassionati di skate si daranno appuntamento a Desio per l’inaugurazione di «SkateTiamo», lo skatepark nato nella sezione «junior» del Bilancio partecipativo 2017. Appuntamento alle ore 10 in via Agnesi, in un’area nella zona del «PalaDesio».

«Manovre» in sicurezza. Tra minirampe e tubolare d’acciaio, gli skaters da sabato avranno a disposizione una struttura dove provare, in tutta sicurezza, i più spericolati «trick», in gergo, le manovre con lo skate. Lo skatepark si sviluppa su una superficie complessiva di oltre 4 mila mq. Posizionate due «torri» di un metro e mezzo con pedana e piano ricurvo e un «muretto» in acciaio alto 35 centimetri.

Condivisione e confronto. L’inaugurazione dello skatepark sarà anche il momento di «apertura» della «Festa di Desio». «La scelta non è causale – spiega il sindaco Roberto Corti - SkateTiamo” è uno dei progetti «junior» della scorsa edizione del Bilancio Partecipativo che si fonda sugli stessi valori della nostra città: condivisione, confronto e partecipazione diretta di chi si sente parte di una comunità».