Regione Lombardia

Piano di zonizzazione acustica

Ultima modifica 14 giugno 2019

La legge del 1995 (la numero 447) è la legge che ha fatto del bene salute l'oggetto principale della sua tutela e che disciplina in materia organica la questione del rumore.

E' la legge che prevede i valori limite di emissione e immissione, questi ultimi distinti in assoluti (ossia determinati con riferimento al livello equivalente di rumore ambientale cioè il livello di pressione sonora prodotto da tutte le sorgenti esistenti e attive in un dato luogo e in un determinato momento) e differenziali (che sono il risultato della differenza fra il rumore ambientale e il livello di pressione sonora che si rileva dopo l'esclusione della specifica sorgente disturbativa), in base alle sorgenti sonore e in riferimento alla diverse destinazioni d'uso. Il territorio comunale, infatti, dovrebbe essere diviso in zone acustiche (competenza del Comune) in corrispondenza delle quali sono previsti limiti di rumorosità diversi.

Il Piano di zonizzazione acustica del territorio comunale, infatti è uno strumento di pianificazione che disciplina i diversi indici di tollerabilità dei rumori per ciascuna zona.

Il quadro normativo sia nazionale sia regionale è in Lombardia la legge 13/2001 che offre, dunque, ai Comuni gli strumenti utili per intraprendere una corretta pianificazione, individuando le fasi essenziali dell'attività da espletare ed evidenziando una serie di elementi fondamentali da assumere a parametri di riferimento.

La zonizzazione acustica del territorio ha l'obiettivo di:

  • conoscere le principali cause di inquinamento acustico presenti sul territorio comunale;
  • prevenire il deterioramento di zone non inquinate dal punto di vista acustico;
  • risanare le zone dove attualmente sono riscontrabili livelli di rumorosità ambientale che potrebbero comportare effetti negativi sulla salute della popolazione residente;
  • coordinare la pianificazione generale urbanistica del proprio territorio con l'esigenza di garantire la massima tutela della popolazione da episodi di inquinamento acustico;
  • valutare gli eventuali interventi di risanamento e di bonifica, nei modi e nei tempi previsti dalla legislazione vigente in materia di inquinamento acustico.

Tutti i soggetti interessati (cittadini, associazioni, portatori di interessi diffusi), con riferimento agli obiettivi sopra indicati sono invitati a partecipare al procedimento, fornendo suggerimenti e proposte utili a rappresentare il quadro conoscitivo del territorio comunale (ad esempio: fonti di rumore prossime a luoghi sensibili, incompatibilità strutturali, destinazioni funzionali improprie ed in genere elementi altrimenti non noti al Comune).

La normativa di riferimento:

 D.P.C.M. 01 marzo 1991 
 Legge 26 ottobre 1995 n. 447 
 Legge Regionale 10 agosto 2001 n. 13 
 Linee Guida Regione Lombardia 
 D.G.R. 12 luglio 2002 n. 7/9776 
 DPR 142/2004

27.05.2014:

 Avviso di avvio del procedimento di classificazione acustica del territorio comunale


Maggio 2018

Modifica al Regolamento di attuazione allegato al Piano di zonizzazione acustica

Gli atti:

_____________________________________________________________________________________________________________________
Dicembre 2016

Piano di Zonizzazione Acustica (PZA) - APPROVAZIONE DEFINITIVA

Il Consiglio Comunale, con propria deliberazione n. 90 del 14 novembre 2016, ha definitivamente approvato il nuovo Piano di Zonizzazione Acustica (PZA) del territorio comunale.

Gli atti approvati:


Febbraio 2016

Piano di Zonizzazione Acustica (PZA) - ADOZIONE

Il Consiglio Comunale, con propria deliberazione n. 8 del 25 febbraio 2016, ha adottato gli atti costituenti il Piano di Zonizzazione Acustica (PZA) del territorio comunale. Il piano è depositato in libera visione al pubblico presso l'Area Governo del Territorio, Settore Edilizia Privata e Urbanistica, a far tempo dal 2 marzo 2016 fino al 1 aprile 2016. Eventuali osservazioni dovranno essere redatte in triplice copia in carta semplice e presentate al protocollo generale entro le ore 12.30 del 2 maggio 2016. Per maggiori dettagli si veda l'"Avviso di Deposito".

Gli atti adottati:

  •  Delibera C.C. n. 8 del 25 febbraio 2016
  •  Avviso di Deposito
  •  Regolamento e Allegati 
  •  Relazione e Allegati
  •  TAVOLA Piano Zonizzazione Acustica
  •  TAVOLA Fasce di Pertinenza Acustica Stradale
  •  TAVOLA Individuazione Aree per Attività Temporanee