Regione Lombardia

Desio, festa patronale: tutti gli eventi

Pubblicato il 27 settembre 2018 • Cultura , DesioCittà

Sabato 6, domenica 7 e lunedì 8 ottobre. Tre giorni di cultura, musica, laboratori e prodotti a «km zero». Roberto Corti: «Condivisione, confronto e partecipazione diretta di chi si sente parte di una comunità: esaltiamo i valori della città».

Sarà l’inaugurazione dello skatepark in via Agnesi, in un’area nella zona del «PalaBancoDesio», sabato 6 ottobre alle ore 10, ad «aprire» la «Festa di Desio». «La scelta non è causale – spiega il sindaco Roberto Corti - “SkateTiamo” è uno dei progetti «junior» della scorsa edizione del Bilancio Partecipativo che si fonda sugli stessi valori della nostra città: condivisione, confronto e partecipazione diretta di chi si sente parte di una comunità».

In campo le migliori energie. «Abbiamo messo in campo le migliori energie di Desio – commenta  l’assessore con delega agli Eventi Giorgio Gerosa. Pubblico, privato, no profit, ancora una volta si sono messi al lavoro insieme per costruire un programma di appuntamenti capaci di coinvolgere tutta la città. La comunità cristiana e la comunità civile si riconoscono nella festa di Desio capace di coniugare fede, impegno pubblico, arte, storia ed eventi».

Tre i momenti clou. I rendering del progetto del nuovo centro storico che saranno esposti in piazza Conciliazione con due momenti di confronto con l’assessore alle politiche di governo del territorio Giovanni Borgonovo sabato e domenica alle ore 17.30; il lancio del «Bilancio Partecipativo 2018/19» e l’avvio del progetto «Stendardi Dal Vivo», mostra fotografica en plein air lungo via Garibaldi e corso Italia con fotografie di Desio, eventi e luoghi, dell’Archivio de Comune e del «Circolo Fotografico Desiano».

Prodotti a «km zero». Nel pomeriggio di sabato 6 ottobre, dalle ore 14, via Conciliazione e piazza Santa Maria saranno «occupate» dai mercatini di «Coldiretti» dove i consumatori potranno fare la spesa a «km zero» con i prodotti, anche bio, del territorio che passeranno così direttamente dal campo alla tavola: dai formaggi freschi e stagionati alle patate, dai salumi al miele, dalla carne alla frutta e verdura di stagione, dalla birra artigianale al pane, poi vino, olio extravergine di oliva. E la spesa sarà accompagnata da musica diffusa e da artisti di strada.

Torta paesana per la Protezione civile. Alle 16.30 in via Garibaldi e corso Italia sarà «esposta» e misurata «La torta del Cuore»: pane, latte, amaretti, pinoli e cacao per raccogliere fondi per l’acquisto di un mezzo di Protezione civile. La giornata si chiuderà alle ore 21 in Basilica Santi Siro e Materno con un Concerto per coro e strumenti a cura del Coro «Città di Desio».

Domenica, il cuore è sull’«asse della cultura e dello sport». Il programma della seconda giornata, domenica 7 ottobre, inizierà alle 11.30 in Basilica Santi Siro e Materno con l’investitura della trentunesima edizione del «Palio degli Zoccoli», il «cuore» della festa, però, si sposterà lungo l’«asse della cultura e dello sport»: da piazza Conciliazione a Villa Tittoni in programma mostre artistiche, esibizioni sportive e esposizione di auto e moto.

Bande in concerto. Alle 16 il Corpo musicale «Pio XI – Città di Desio», diretto dal Maestro Gioacchino Burgio, da Villa «Tittoni», attraverso via Lampugnani e via Pio XI, raggiungerà, piazza Conciliazione dove si svolgerà il concerto finale con il Corpo musicale «Santa Cecilia» di Lazzate, il Corpo musicale «S.S. Ambrogio e Simpliciano» di Carate, il Corpo musicale «Giuseppe Verdi» di Sovico e il Corpo musicale «Giuseppe Verdi» di Camnago che partiranno da diversi punti della città. Alle 17.30, al Centro parrocchiale, esibizione dei Vigili del Fuoco e castagnata, mentre alle 21 in piazza Conciliazione performance musicale e di ballo di «B4Dance».

«La città infinita» dei bambini. Durante tutta la giornata in piazza Conciliazione sarà possibile acquistare «La torta del Cuore», mentre nel pomeriggio il centro storico sarà animato da mercatini, intrattenimenti e mostre e la Scuola dell’infanzia «San Giuseppe» (piazza Conciliazione, 9) propone «La città infinita», laboratorio per bambini che utilizza materiale di recupero o scarto industriale per creare e ricreare paesaggi urbani. Il progetto è di Mao Fusina. Laureato in architettura presso il Politecnico di Milano, è docente di laboratorio per il corso di laurea in Scienze dell’Educazione dell’Università degli Studi di Milano, collabora con il «Muba», il museo dei bambini di Milano, con l’«Istituto degli Innocenti» di Firenze, il «Museo delle Culture» di Milano e il «Chini Lab», il piccolo museo dei bambini di Borgo San Lorenzo in Toscana. Il laboratorio sarà replicato lunedì pomeriggio in piazza Conciliazione. Informazioni e prenotazioni: 0362/622041 – materna.sangiuseppe@tiscali.it.

Lunedì si chiude. La «tre giorni» di festa si chiuderà lunedì 8 ottobre. Durante la giornata sarà possibile fare una «passeggiata in carrozza» (con partenza da piazza Conciliazione, acquistare «La torta del Cuore» o assistere (alle ore 21 in Sala «Pertini» – piazza Don Giussani) allo spettacolo teatrale in lingua dialettale a cura dell'associazione «ARDEN – Luogo del possibile APS».

Tre giorni di viabilità «temporanea». Sabato 6 ottobre sarà istituita l’isola pedonale «corta», da via Fratelli Cervi a via Grandi, con divieto di ingresso in via 24 Maggio e divieto di sosta in piazza Conciliazione. Domenica 7 ottobre confermata l’isola pedonale «corta» e il divieto di accesso in via 24 Maggio. Inoltre è prevista la chiusura da piazza Conciliazione a Villa «Tittoni» e il divieto di sosta in via Conciliazione, largo degli Alpini, piazza Cavour e via Lampugnani. Lunedì 8 ottobre, infine, divieto di ingresso in via 24 Maggio e chiusura e divieto di sosta in piazza Conciliazione.