Regione Lombardia

Farfalle, ultimo test

Pubblicato il 9 settembre 2018 • DesioCittà , Sport

Lunedì 10 settembre al «PalaBancoDesio» esibizione della Nazionale italiana di ritmica prima della partenza per i mondiali in Bulgaria.

Sòfia ormai è dietro l’angolo. Le Farfalle sono pronte a volare nella capitale bulgara per i mondiali di ginnastica ritmica che si disputeranno in Bulgaria dal 10 al 16 settembre e che assegneranno i «pass» per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Ma prima di salire sull’aerea che le porterà a Sòfia c’è tempo per un’ultima esibizione: lunedì 10 settembre al «PalaBancoDesio» (ore 20.30 – ingresso libero) le Farfalle allenate da Emanuela Maccarani scenderanno in pedana insieme alle «colleghe» della nazionale americana.

Sarà l’ultima occasione per i desiani, ma non solo, per vedere la Nazionale di ritmica «dal vivo». Poi tutti davanti alla televisione per fare il tifo per le Farfalle azzurre.

Dopo aver vinto la Coppa del Mondo generale e la «World Challenge Cup», le Farfalle di Emanuela Maccarani puntano al mondiale attualmente detenuto dalla Russia, campione olimpica, che insieme alla Bulgaria e all’Italia sono le grandi favorite del mondiale bulgaro.

In pedana le vice campionesse d’Europa e le campionesse del mondo con i 5 cerchi, guidate dal capitano Alessia Maurelli. Classe 1996, atleta dell’Aeronautica Militare, è la «veterana» della squadra. Ha iniziato alla «Estense» di Ferrara e fa parte della nazionale dal 2014, quando vinse l’argento «all-around» agli Europei e un argento di specialità ai Mondiali, medaglia replicata l’anno successiva ai mondiali. Era presente alle Olimpiadi di Rio 2016 quando le azzurre conquistarono il quarto posto. 

Martina Centofanti, figlia di Felice, calciatore dell’Inter a metà anni Novanta, atleta dell’Aeronautica Militare. Classe 1998, ha iniziato alla «Polimnia Romana» e poi alla Fabriano. È  entrata in squadra maggiore nel 2014, diventando titolare l’anno successivo e mettendosi subito in luce ai Mondiali (titolo ai 5 nastri e argento nel misto). 

Anna Basta è la più giovane della squadra con i suoi 17 anni da poco compiuti. Cresciuta con la Polisportiva «Pontevecchio» di Bologna, si era messa in luce già 2015 agli Europei juniores. Letizia Cicconcelli, 18enne di Fabriano, farà il proprio debutto proprio ai Mondiali di Sòfia, Agnese Duranti (classe 2000 della «Polisportiva La Fenice» di Spoleto) è stata la capitana dell’Italia juniores agli Europei di Minsk e, infine, Martina Santandrea (classe 1999, tesserata per la «Estense» di Ferrara) è diventata titolare dopo le Olimpiadi brasiliane del 2016.