Regione Lombardia

Le «Farfalle» volano a Sofia

Pubblicato il 30 agosto 2018 • DesioCittà , Sport

Domenica 2 settembre alle ore 21 a al «PalaBancoDesio» esibizione della Nazionale di ginnastica ritmica prima della partenza per i Mondiali in Bulgaria. Roberto Corti: «Sport significa allenarsi alla vita. Queste atlete sono un esempio».

Un’esibizione prima di volare a Sofia per i Campionati mondiali di ginnastica ritmica. Così le «Farfalle azzurre» hanno scelto di salutare e ringraziare Desio, la loro «casa» da oltre vent’anni. Domenica 2 settembre alle ore 21 al «PalaBancoDesio» (Largo Atleti Azzurri d'Italia - ingresso libero) scenderanno in pedana fra cerchi, palle, nastri e clavette, in un mix unico di armonia e energia.

«Le “Farfalle” sono un esempio, soprattutto per i più giovani - ha dichiarato il sindaco Roberto Corti. Sport significa allenarsi alla vita: è sacrificio, passione, determinazione e rispetto delle regole. Rispetto, è la parola chiave. Per tutti, sia nello sport che nella vita di tutti i giorni. E queste ragazze, con il loro lavoro, lo dimostrano».

Guarda all’impegno mondiale Manuela Maccarani, direttore tecnico della Nazionale di ginnastica ritmica: «L’esibizione di domenica, davanti al pubblico, è un momento importante da cui ricavare riscontri utili per i mondiali di Sofia. Abbiamo svolto tutta la preparazione pre-mondiale a Desio e ci presentiamo all’appuntamento mondiale serene e convinte di avere fatto tutto il possibile. Il nostro, però, è uno sport soggettivo. Quindi, fino all’inizio del mondiale, non dovremo abbassare la guardia».

Con un oro e due argenti ai Campionati Europei 2018 e la recente vittoria nell’ultima tappa del circuito «World Challenge Cup 2018» a Kazan, le sei atlete della Squadra nazionale di ginnastica ritmica sono le «numero uno» in Europa nella specialità «5 cerchi». Diciassette anni la più piccola, Anna Basta, 22 la più «vecchia», il Capitano Alessia Maurelli. In mezzo le altre: Agnese Duranti (18 anni), Letizia Cicconcelli (19), Martina Santandrea (19) e Martina Centofanti (20).

Con loro in Bulgaria ci saranno le tre individualiste: Milena Baldassarri (17 anni), Alexandra Agiurgiuculese (17 anni) e la «veterana» Alessia Russo (22 anni), che alla fine di agosto, a Kazan hanno sfidato le migliori ginnaste del panorama internazionale, confermando che il movimento della ritmica azzurra è cresciuto anche a livello individuale.

I mondiali in Bulgaria si svolgeranno all’«Arena Armeec» di Sofia, dal 10 al 16 settembre. Le prime tre squadre classificate otterranno l’accesso diretto alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

 

(Foto: La Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica con il direttore tecnico Manuela Maccarani. Credits: Daniele Cifalà per «Ginnastica Ritmica Italiana»).