Regione Lombardia

Nuova illuminazione al quartiere Spaccone, più efficiente, risparmiosa e sicura. Impianti pronti a fine luglio

Pubblicato il 7 giugno 2019 • Lavori Pubblici

Sindaco Corti: "Prosegue lavoro per riammodernare integralmente il patrimonio cittadino" 


Sono stati assegnati dal Comune di Desio i lavori per la completa riqualificazione dell’illuminazione pubblica di 14 vie del quartiere Spaccone. Gli interventi, del costo di circa 46mila euro, cominceranno a metà giugno e saranno ultimati verso la fine di luglio, senza mai sospendere l’illuminazione pubblica nelle ore serali e notturne. Radicale la riqualificazione che permetterà di risparmiare il 75% di energia rispetto a quella attualmente utilizzata con un sgravio della spesa per la bolletta elettrica del Comune di 12 mila euro l’anno. 

I lavori, nello specifico, riguarderanno le vie: Vincenzo de Paoli, Algeria, Marsala, Tre Venezie, Mantova, Calatafimi, Campobello di Licata, Benedetto Croce, Padova, Catania, Messina, Agrigento, Palermo e Villoresi. 

Gli interventi più nel dettaglio prevedono l’installazione di nuove armature in tecnologia LED 3000 K, la sostituzione di circa 100 corpi illuminanti sui 136 esistenti, mantenendo quelli a maggiore efficienza di recente installazione (per la maggior parte posti in via Martiri delle Foibe). Si interverrà inoltre sui bracci dei pali per rendere più efficiente il fascio luminoso, ottimizzandone gli illuminamenti di strade e marciapiedi. Tra le lavorazioni previste anche le protezioni magnetotermiche per ridurre al minimo il rischio di guasti in occasione di temporali. 

“L’investimento – commenta il sindaco Roberto Corti - permetterà di risparmiare energia e risorse economiche grazie all’installazione di impianti nuovi e più efficienti che riducono al minimo anche il rischio di guasti. Un intervento che fa bene all'ambiente e alle tasche de desiani che permetterà inoltre di aumentare la sicurezza dei cittadini nelle ore serali perché strade e marciapiedi saranno meglio illuminati. Prosegue quindi il progetto per riammodernare e rendere più efficiente il sistema di illuminazione cittadino, composto da circa 5 mila pali della luce, la maggior parte dei quali ha tra i 40 e 50 anni di vita ”.