Regione Lombardia

«Parco Tittoni» per «Anlaids»

Pubblicato il 17 luglio 2018 • DesioCittà , Giovani

«Nasty Party» giovedì 19 luglio. Una serata open-test all’insegna della musica e del sano divertimento per promuovere la cultura della prevenzione dalle malattie sessualmente trasmissibili. Gratis per tutti il test rapido hiv.

L’estate è entrata nel vivo: la voglia di divertirsi trascorrendo qualche ora all’aperto con buona musica e in ottima compagnia è tanta, ma questo non significa dimenticarsi delle buone abitudini, ovvero dedicarsi alla prevenzione della salute anche nei momenti dedicati al relax: il 19 luglio, dalle ore 21, il «Nasty Party» del giovedì sera di «Parco Tittoni» è «open test» (ingresso gratuito): una serata all’insegna del divertimento e della musica, ma con l’obiettivo di promuovere la cultura della prevenzione dalle malattie sessualmente trasmissibili.

«ANLAIDS Sezione Lombarda», in collaborazione con «B.LIVE», promuove «Open for Health: do the test to be the best»: un test salivare rapido HIV gratuito, alla presenza di medici infettivologi in servizio presso gli ospedali del territorio.

I numeri parlano chiaro. A distanza di oltre 30 anni dalla scoperta del virus HIV, questa infezione risulta ancora estremamente diffusa a livello mondiale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che oltre 36 milioni di persone in tutto il mondo siano affette da HIV e che questo virus provochi oltre un milione di decessi all’anno. Sebbene la maggiore diffusione del virus si riscontri nel continente africano e nel sud est asiatico, dove le risorse sanitarie sono limitate, il virus è in aumento anche nei paesi occidentali. In Italia negli anni non si è mai osservata una diminuzione del numero delle nuove diagnosi di HIV. Circa quattro mila persone ogni anno nel nostro Paese scoprono di aver contratto l’infezione e per molte di queste la diagnosi avviene in fase avanzata di malattia, quando il virus ha già indebolito il sistema immunitario e iniziano a presentarsi le manifestazioni dell’AIDS.

Il progetto «Open Test» - creato da «Anlaids Sezione Lombarda» e cofinanziato da «M∙A∙C AIDS Fund» – sta affrontando con ogni mezzo la questione della prevenzione dell'HIV rendendo le persone consapevoli del loro status, con un focus particolare sulle categorie maggiormente esposte al rischio di infezione, attraverso la promozione del test, considerato come la chiave per espandere la prevenzione, il trattamento e la cura.