Regione Lombardia

Via Marx, cantiere per rimuovere l'ternit

Pubblicato il 5 giugno 2018 • DesioCittà , Edilizia

Piano di bonifica da 150 mila euro per le case comunali. L’assessore Guidotti: «Lavori in corso. Entro fine giugno consegneremo alle famiglie un edificio bonificato». In programma anche la riqualificazione energetica delle case di via per Bovisio con un investimento di 750 mila euro.

Rimozione dell’eternit in corso dal tetto delle case comunali di via Marx. Da una decina di giorni operai al lavoro per sostituire le lastre di cemento - amianto, ormai deteriorate, con una nuova copertura.

Piano di bonifica da 150 mila euro. «Insieme a regione Lombardia, che ha cofinanziato l’investimento, abbiamo messo in campo un piano di bonifica da 150 mila euro – spiega l’assessore alle Politiche per la casa Stefano Guidotti - per rispondere alle richieste di rimozione dell’amianto delle quaranta famiglie che abitano in via Marx. Risorse importanti che consentiranno di mettere a disposizione dei residenti un edificio riqualificato e a norma».

Intervento su oltre mille mq. Le case comunali di via Marx, al civico 8, furono costruite negli anni Ottanta. Il cantiere interessa interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto su un’area di oltre 1.200 mq., a tre livelli, e la sostituzione delle coperture in cemento – amianto con pannelli di alluminio coibentato multistrato.

L’assessore detta i tempi. «Gli operai sono al lavoro da un paio di settimane, ha commentato l’assessore. Entro fine giugno dovremmo riuscire a completare la rimozione di tutto l’amianto».

Via per Bovisio, interventi per 750 mila euro. Entro la fine di giugno dovrebbero partire i lavori di riqualificazione energetica anche dello stabile di via per Bovisio al civico 9. In particolare sono previsti importanti interventi con la posa di nuove coperture, il rifacimento dei serramenti e la posa di un nuovo cappotto per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio. L’investimento previsto è di 750 mila euro, con un finanziamento regionale.

Case comunali, quasi quattrocento. Nel 2018 sono previsti altri interventi sul patrimonio delle case comunali, 370 appartamenti a cui bisogna aggiungerne altri 90 di proprietà Aler.